Note sulla mappa dei nuraghi

In queste note sulla mappa e la lista dei nuraghi è spiegato il metodo di ricerca e di compilazione. Nelle pagine successive sono elencate le referenze bibliografiche; i libri, gli articoli e le fonti consultate. Queste referenze bibliografiche vengono citate nelle schede dettagliate dei nuraghi. Inoltre è stato creato l'app dei Nuraghi per smartphone disponibile su Google Play.

Lavorando al mio sito web Tharros.info sulla Sardegna mi è venuta l'idea di realizzare un database degli innumerevoli nuraghi che si trovano sull'isola. Un censimento esauriente delle torri dell'età del bronzo non esisteva ancora. Secondo le stime di alcuni archeologi si contano dai 6000 agli 8000 nuraghi in tutta l'isola. I censimenti eseguiti in passato hanno interessato territori più o meno delimitati senza estendersi comunque all'intero territorio della regiona Sardegna. Appassionati di archeologia hanno preso l'iniziativa di segnalare tutti i nuraghi utilizzando il sito di Wikimapia, una mappa pubblica dove si possono segnalare luoghi di interesse culturale, di bellezza naturale o di utilità economica. Nel 2009 ho cominciato a lavorare al database e a annotare la posizione geografica dei nuraghi sia su una mappa Google che in un elenco, creando la possibilità di ritrovare i monumenti basandosi sui nomi di questi o sul nome del comune di appartenenza. In questo articolo spiego il metodo di ricerca che ho attuato per compilare l'elenco dei nuraghi di Tharros.info.

Il metodo di ricerca

Mappa dei nuraghi
Mappa dei nuraghi

La mappa dei nuraghi e l'elenco dei nuraghi sono ottenuti comparando i dati geografici delle mappe con le referenze bibliografiche della letteratura archeologica. Per i dati geografici ho consultato le mappe dell'Istituto Geografico Militare Italiano (IGM), le Carte Topografiche d'Italia su scala 1:25.000. Queste sono le mappe del territorio Italiano più dettagliate reperibili in commercio. Su queste mappe sono segnati quasi tutti i nuraghi ancora esistenti, anche se si deve tener conto di un certo margine di errore. Le mappe più recenti delle Carte Topografiche d'Italia sono state stampate intorno al 1990, basandosi sulle prospezioni e su fotografie aeree degli anni che precedevono la pubblicazione.
I dati indicati sulle mappe IGM li ho comparati alle segnalazioni dei nuraghi fatte da alcuni appassionati dell'archeologia sarda su Wikimapia, queste segnalazioni a volte sono state anche corredate di fotografie dei monumenti 1. Con queste informazioni ho rilevato la posizione e le coordinate geografiche di ogni nuraghe.
Con il programma di Google EarthTM è possibile vedere l'altitudine in metri di qualsiasi punto del mondo. L'altitudine data in Google Earth si basa sul Mean Sea Level (MSL), il livello medio del mare nel mondo, questo quindi differisce dall'altitudine segnata sulle mappe IGM, che sono basate sullo standard italiano. Anche l'indicazione dell'altitudine data da Google Earth può avere un certo margine di errore 2.

Con l'utilizzo del metodo sopra descritto non è possibile ottenere la posizione e l'altitudine del singolo nuraghe con esattezza scientifica. Per ottenere dei dati esatti bisognerebbe recarsi presso ogni singolo nuraghe con un GPS e un'altimetro e misurare le coordinate e l'altitudine, prendendo per esempio il centro della torre principale come punto di riferimento.

Per i nomi dei nuraghi, che possono variare nelle varie fonti, ho adottato il principio di usare il nome riportato sulla mappa IGM. Quando il nome mancava è stato dato il nome della zona (regione) riportato sulla mappa IGM, oppure il nome popolare con il quale il nuraghe è noto. È da notare che nei vari dialetti sardi i nomi possono avere uno spelling diverso. Questo può determinare che a causa di differenze nello spelling una ricerca nel database potrebbe non dare i risultati desiderati. Prendiamo per esempio la parola nuraghe, questa si scrive anche nurake, nuraxi oppure naracu e indicano tutte il nuraghe nei diversi dialetti sardi. I nomi riportati nelle referenze bibliografiche, se diversi da quelli scritti sulla mappa IGM, sono stati aggiunti tra parentesi. Se un nome manca del tutto è stato riportato solo un numero se presente nella letteratura.

Il numero di identificazione (id) è casuale ed inteso come aiuto tecnico. Non avrebbe alcun senso cercare di mettere un certo ordine nella numerazione.

Il comune e la provincia sono naturalmente indicazioni moderne e non hanno nessun'altra funzione al di fuori dell'indicazione di appartenenza al territorio amministrativo. I limiti dei comuni sono indicati sulle mappa IGM, quelle delle province sono cambiate nel 2006 con la creazione di quattro nuove province.

La distinzione su tipo di nuraghe è basata sulle categorie distinte osservate nella letteratura tra nuraghi arcaici a corridoio, i nuraghi classici a tholos e i nuraghi complessi che sono costituiti da due o più torri oppure da una combinazione di un protonuraghe e un nuraghe classico. Sulla mappa i nuraghi arcaici, a corridoio o con forma e architettura diversa, vengono segnati come protonuraghe. I nuraghi semplici sono di norma i nuraghi a camera con volta a cupola di tipo tholos. I nuraghi con due o più torri vengono indicati come nuraghe complesso. Dove non è nota una classificazione oppure dove lo stato del monumento non consente una lettura precisa la struttura è segnata come nuraghe Non Determinato o Non Definito.

Criteri di selezione

Sulle mappe IGM ci possono essere segnati dei nuraghi che non esistono più, come possono essere state omesse segnalazioni di nuraghi che in realtà esistono ancora. Pertanto mi sembrava necessario stendere alcuni criteri per l'elenco dei nuraghi:

  • Tutte le segnalazioni delle mappe IGM sono state riportate nell'elenco, a meno che da altre fonti risultava che non si trattasse di un nuraghe ma bensì di un santuario oppure villaggio nuragico o altro.
  • Le segnalazioni di nuraghi su Wikimapia sono state aggiunte se corredate da qualche prova come una foto del monumento
  • I nuraghi menzionati nelle referenze bibliografiche ma non segnati sulle mappe IGM sono stati aggiunti all'elenco quando la posizione era rilevabile attraverso il testo oppure attraverso una mappa nel libro.
  • Per i nuraghi menzionati nelle fonti ma dei quali la posizione non è ancora accertata ho deciso per il momento di non aggiungerli all'elenco. (vedi anche le note relative alle referenze bibliografiche)

Cosa è un Nuraghe? Un nuraghe è una costruzione che risponde a certe definizioni architettoniche e quando è accertato che si tratta di un edificio costruito nell'età del bronzo oppure nell'età del ferro, l'età nuragica sarda. Ulteriori accertamenti vengono da scavi archeologici e prospezioni archeologiche intorno al nuraghe, da rinvenimenti di ceramiche di età nuragica, da datazioni di ossidiana (in qualche caso raro anche datazioni con C14 di materiale organico). Per questo è importante trovare le fonti bibliografiche che riportano informazioni sulle ricerche effettuate che accertano che si tratta di un nuraghe a tutti gli effetti.

Dati statistici

I dati statistici sulla distribuzione dei nuraghi in base alla geografia, l'altitudine e il tipo di struttura sono pubblicati nella pagina Dati statistici sui nuraghi.

Referenze bibliografiche

Le referenze bibliografiche sono suddivise in letteratura, siti web, Piano Urbanistico Comunale e PPR (Piano Paesaggistico Regionale) della Regione Sardegna.

Risorse per lo studio

Agli interessati metto a disposizione il database dei nuraghi. Tramite una connessione al database è possibile usufruire direttamente dei dati presenti. Se occorre ricevere i dati in un'altro formato si prega di contattarmi direttamente. Tramite il forum è possibile inserire i vostri commenti, fare eventuali segnalazioni e porre domande sull'elenco dei nuraghi.

Inoltre è disponibile su Google Play il Nuraghe App per smartphone con Android.

Note

1 Nelle schede dei nuraghi è aggiunto il link a Wikimapia
2 Su Mean Sea Level vedi Wikipedia. Per altitudine su Google Earth vedi Help di Google Earth

Continua sulla pagina successiva.

Ultimo aggiornamento 15/08/2015

Nuraghe App

Get it on Google Play
©2019 Tharros.info Mappa del sito Privacy Contatto