Siti ed eventi Santa Cristina

Santa Cristina

Santa Cristina

Paulilatino (OR)

A Paulilatino, lungo la ss131, si trova il sito archeologico di Santa Cristina. Nel sito si possono ammirare un santuario nuragico vicino a una chiesa dedicata a Santa Cristina, e a poca distanza un insediamento con un nuraghe. Al centro del santuario si trova un pozzo nuragico con scala e volta a tholos, tutto costruito in pietre ben levigate e posizionate con la massima precisione matematica. La continuità del luogo sacro è dato dalla chiesa cristiana con le casette, in uso solo per alcuni giorni all'anno durante le festività religiose. Intorno al nuraghe si vedono i resti dell'insediamento nuragico mentre risalgono a tempi più recenti alcune capanne in pietra costruite dai pastori come ricovero.

Santa Cristina

Il sito archeologico di Santa Cristina consiste in tre diverse zone dentro un parco naturale voluto dal comune di Paulilatino. Il sito è facilmente raggiungibile grazie allo svincolo della strada statale 131 Carlo Felice tra Oristano e Abbasanta, e si trova sopra la pianura del Golfo di Oristano.

La parte più importante si trova intorno al pozzo sacro stesso. Il pozzo è da considerarsi un gioiello della architettura nonostante il fatto che della parte superiore non ne resta che le fondamenta. La camera del pozzo stesso, alto 6,9 metri è di forma a falsa cupola (tholos). La scala d'entrata di forma triangolare. Camera e scala sono stati progettati con precisione matematica che rende tutta la struttura di un aspetto impressionante. Non sembra assomigliare affatto le forme più rudimentali dei nuraghi classici stessi. Sul fondo del pozzo sono stati ritrovati statuine e ceramica votiva. Il sito è stato datato nel XI secolo avanti Christo.

Vicono al pozzo sacro si trova la cosidetta capanna delle riunioni e delle strutture di cui si suppone fossero delle botteghe ove si creavano oggetti religiosi.

La seconda parte consiste della chiesetta di Santa Cristina di epoca più tarda, circondata da casupole (cumbessias) dove più volte all'anno si tengono festività religiose. Perchè potevano durare anche giorni certe famiglie si costruivono le dimore per la notte.

Infine la terza parte è il villaggio nuragico e nuraghe monotorre di Santa Cristina. Da notare sono le capanne allungate di pietre basaltiche di cui non si conosce la funzione. Queste capanne non fanno parte del villaggio nuragico originale ma sono di epoca più tarda.

Il paessaggio, tipico di questa zona della Sardegna, è particolarmente bello d'inverno e in primavera.

Bibliografia

1. Lilliu,G. 2003: La civiltà dei Sardi dal paleolitico all'età dei nuraghi, Nuoro
2. Moravetti, A. 2003: Il santuario nuragico di Santa Cristina, Sassari
3. Santillo Frizell, B. 1992, Phoenician Echoes in a Nuragic Building in: Sardinia in the Mediterranean: A footprint in the sea, ed. R. H. Tykot and T.K. Andrews, Sheffield, p. 262-270

Indirizzo: uscita della SS131 vicono a Paulilatino

Tel: 0785 55438/686/623.

Sito web: Pozzo Santa Cristina Paulilatino

Orari: dalle 8:30 fino all'imbrunire

Prezzi: Euro 5,00 , Euro 3,50 (tarriffa ridotta per comitive), Euro 2,50 (6-13 anni), incluso accesso al museo di Paulilatino

Le informazioni sono state aggiornate al 2019 tuttavia prezzi e orari di apertura possono subire variazioni.

Ultimo aggiornamento 15/05/2016

Nuraghe App

Get it on Google Play

Indice

©2019 Tharros.info Mappa del sito Privacy Contatto