Siti ed eventi Oristano

Oristano

Oristano

Oristano (OR)

Oristano è il capoluogo della omonima provincia nella Sardegna occidentale istituita nel 1974. Già nel medioevo fu capoluogo importante del Giudicato di Arborea. Nel centro storico si possono ancora vedere i monumenti che ricordano a questo passato. Ogni anno intorno a carnevale ha luogo uno degli eventi più evocativi della Sardegna, la Sartiglia.

Oristano

Oristano è la sede amministrativa e politica dell'omonima provincia della Sardegna occidentale, istituita con il decreto legge del 1974. La città conta circa 32.000 abitanti ed è un importante centro di servizi per il territorio circostante 1. Oristano è collegata con la ferrovia ai più importanti centri urbani della Sardegna, Cagliari e Sassari, ed è capolinea di un'articolata rete di autobus di linea (ARST) che collega la città ai paesi della regione. Uscendo dalla ss131, la principale arteria della Sardegna, si può raggiungere il centro storico della città in pochi minuti, questo è a traffico limitato, con zone pedonali. In alcune zone del centro il parcheggio è a pagamento.

Breve storia della città di Oristano

Il centro urbano di Oristano si trova su un rilievo tra il fiume Tirso e lo stagno di Santa Giusta. Il nome sardo di Oristano è Aristanis, nome che figura in antichi scritti bizantini del VII secolo come Aristianes. Secondo una teoria accreditata il nucleo abitativo si formò intorno a una villa o praedium appartenente alla famiglia Aristius, una famiglia che aveva molti possedimenti in Sardegna 2. È noto che con l'avvento del cristianesimo le terme di ville romane fuori dalle città venivano trasformate e consacrate in chiese cristiane. Infatti Oristano si trova vicino all'antico abitato della città punico-romana di Othoca, l'odierna Santa Giusta dove oltrettutto si trova una delle più belle basiliche medievali della Sardegna. Fu però l'abbandono della città punico-romana di Tharros a determinare il futuro di Oristano. Infatti per fugire alle incessanti incursioni arabe sia il vescovo che il Giudice di Arborea decisero di spostare la loro sede principale nella nuova città 3. Questo abbandono da parte della popolazione di Tharros per trasferirsi nella città di Oristano è anche raffigurata nei rilievi della grande porta di bronzo della chiesa di Santa Maria Assunta.

Nel tardo Medioevo la città di Oristano diventò il fiorente centro economico e politico del Giudicato d'Arborea. A testimonianza di quel periodo si trovano ancora monumenti, tra i quali spicca la torre di Mariano, questa torre che era anche porta della città fu costruita durante il regno del giudice Mariano II. Nel 1410 l'esercito del Giudicato d'Arborea venne sconfitto dai catalani nella famosa battaglia di Sanluri. Il Giudicato cadde e gli spagnoli istituirono il Marchesato di Oristano 4.
Sotto il dominio spagnolo le città di Cagliari e Sassari divennero sempre più importanti, ma Oristano restò un punto di riferimento per la Sardegna occidentale grazie al suo porto. A sud di Oristano si estendeva una vasta zona paludosa, dove da secoli le zanzare portatrici di malaria infettavano le popolazioni. Solo negli anni venti e trenta del XX secolo, con le bonifiche delle zone paludose, si riuscì a debellare la malaria.
Per favorire lo sviluppo economico del Oristanese, nel dopoguerra sono stati costruiti un nuovo porto commerciale e il piccolo aeroporto di Fenosu. Nel 1974 la città Oristano diventò di nuovo sede amministrativa con l'istituzione della provincia di Oristano. Oggigiorno l'amministrazione communale punta soprattutto allo sviluppo del turismo, nel centro storico si trova l'ufficio per il turismo per la città e la provincia di Oristano.

Luoghi di interesse e eventi nella città di Oristano

La cittadina offre un vivace centro con negozi, bar e ristoranti. Negli ultimi decenni, per attirare il turismo, molti monumenti sono stati riportati al loro splendore originale. Da non perdere sono il museo dell'Antiquarium Arborense e la chiesa dedicata a Santa Maria Assunta. Nella piazza centrale si trova la statua di Eleonora d'Arborea, l'ultima giudicessa del Giudicato d'Arborea. Passando dalla Via Dritta si raggiunge la piazza con la torre di Mariano II. Camminando nei vicoli del centro medievale si nota la particolarità delle facciate dei palazzi e delle case costruite con pietre miste (basalto e arenaria), infatti si dice che per costruire la nuova città di Oristano gli abitanti portarono via le pietre da Tharros.
L'evento più noto di Oristano si svolge nel periodo di Carnevale, la Sartiglia. In questa manifestazione dei cavalieri danno prova della loro abilità in giochi equestri, il tutto in una splendida coreografia di costumi tradizionali. La manifestazione viene riproposto in forma ridotta durante l'estate per il turismo. Un'altro evento tradizionale si tiene in onore della Madonna del Rimedio nei giorni che precedono l'8 settembre. La basilica della Madonna del Rimedio, dove si svolge la festa che richiama i devoti da tutta l'isola, si trova sull'altra sponda del Tirso appena fuori Oristano.

Note

1 ISTAT
2 Spanu 1998, p 60-61
3 Zucca 2000, p 1106-1107
4 Ferrer I Mallol 2000, p 617

Bibliografia

1. Ferrer I Mallol, M.T. 2000, La Guerra d'Arborea alla fine del XIV secolo in: Giudicato d'Arborea e Marchesato di Oristano: proiezioni mediterranee e aspetti di storia locale, ed. G. Mele, Oristano, p. 535-620
2. Spanu, P.G. 1998, La Sardegna bizantina tra VI e VII secolo, Oristano
3. Zucca, R. 2000, Zerkis iudex arborensis in: Giudicato d'Arborea e Marchesato di Oristano: proiezioni mediterranee e aspetti di storia locale, ed. G. Mele, Oristano, p. 1103-1112

Suggerimenti per alloggi a Oristano

Eleonora Bed and Breakfast

Mappa con alloggi in Sardegna

Link utili

Turismo a Oristano informazioni utili su Oristano e dintorni

Ultimo aggiornamento 08/05/2016

Nuraghe App

Get it on Google Play

Indice

©2019 Tharros.info Mappa del sito Privacy Contatto