Siti ed eventi Nuraghe Losa

Nuraghe Losa

Nuraghe Losa

Abbasanta (OR)

Nuraghe Losa è un imponente nuraghe complesso ubicato sull'altopiano di Abbsanta. La struttura consiste di una torre centrale avvolta da bastioni e tre torri aggiunte a formare un triangolo con angoli rotondati. Il nuraghe fu costruito in una posizione strategica lungo le vie di accesso che dal Golfo di Oristano portano agli altopiani dell'entroterra. Intorno al nuraghe si possono ammirare ancora i resti di un villaggio protetto da una cinta muraria con porte d'accesso, il villaggio era in uso ancora nel Medioevo. Sul terreno si trova un piccolo museo che racconta la storia del monumento.

Nuraghe Losa

Nuraghe Losa è del tipo nuraghe complesso. Il nuraghe consiste di una torre centrale, di tre piani e di circa metri 19 in altezza, con tre torri di due piani posizionate intorno. A differenza di altri nuraghi complessi Nuraghe Losa non ha un cortile interno. Questo determina la forma di una piattaforma triangolare arrontodato dalla quale spuntavano le quattro torri. Il nuraghe è situato dentro un area con muro perimetrale, ove sono rinvenuti anche resti di altre strutture di capanne e depositi funerari. All'interno dell'area archeologica si trova anche un piccolo museo. Il sito è raggiungibile tramite un'uscita all'altezza dello svincolo per Nuoro sulla strada statale 131 Carlo Felice nei pressi di Abbasanta.

Veduta panoramica dal Nuraghe Losa
Veduta panoramica dal Nuraghe Losa

Guarda la foto ingrandita della veduta

Quello che rimane del nuraghe oggigiorno è imponente. Dalla piattaforma si vede tutto l'altopiano intorno ad Abbasanta. L'entrata del nuraghe si trova sul lato sudorientale. Tramite un corridoio breve si entra nella camera principale che conta tre nicchie. A sinistra e a destra del corridoio altri corridoi portano a due torri laterali e alla scala. La torre a sud è scoperchiata e si può vedere il cielo. La scala all'interno del muro della torre centrale arriva fino al secondo piano dove si trova anche l'accesso alla piattaforma. Il secondo piano è andato perduto, ne rimane solo una parte del muro. Si pensa che ci fosse un terzo piano dato che la scala continua a girare intorno alla camera del secondo piano.

Nella camera centrale si trova un'apertura in alto che dà accesso ad un corridoio segreto che si porta in alto sulla scala. Si pensa che nei spazi interni ci fossero delle costruzioni in legno come dei grandi soppalchi, creando così ulteriori piani accessibili con scale di legno. La terrazza veniva sostenuta da grandi pietre in modo da formare un balcone tutt'intorno. Queste pietre sono state trovate in grandi quantità per terra e alcuni ancora in alto in situ. Modelli in miniatura dei nuraghi che sono stati trovati come depositi votivi oppure al centro delle capanne di riunione hanno aitutato a ricostruire l'aspetto di questi terrazzi. Sul lato nord del Nuraghe Losa si trova una seconda entrata. Dalla torre nord un'altra scala porta anche'essa al terrazzo. Il tutto dà l'impressione di un labirinto di corridoi e stanze.

La torre centrale fu costruita seconda una teoria tra il 2000 e 1800 avanti Cristo e secondo un'altra teoria, quello più corrente, tra il 1200 e 1000 avanti Cristo. Datazione è ottenuto da resti organici, spesso legno, usando il metodo C14 (carbonio). Il Nuraghe Losa si trova in uno stato unico dove i metodi di costruzione sono ben visibili; le camera voltate a cupola (tholos), modo di costruzione delle mura con pietre grosse fino ad arrivare in cima con pietre più piccole. Anche elementi considerati più classici si ritrovano nelle torri accanto al nuraghe; le feritoie.

Le torri piccole si trovano al lato del grande nuraghe e sono congiunte da un muro spesso. Non è chiaro se si tratta di opere difensive visto che la disposizione non è ottimale. Poi intorno al nuraghe si trovano strutture di capanne, in particolare la capanna di fronte all'entrata del nuraghe. Anche pietre lavorate che servivano a depositare le ceneri si trovano all'ingresso. Curioso è che queste pietre si trovano anche accanto alle entrate di case moderne nei paesini dove fungono da abbeveratoi per animali.

Nel muro perimetrale dell'area si trovano due porte. Una al sud vicino al piccolo museo è; facilmente raggiungibile. Infine nel museo sono esposti ritrovamenti dal nuraghe e della zona di Abbasanta.

Bibliografia

1. Lilliu, G. 1982: La Civiltà Nuragica, Sassari
2. Lilliu,G. 2003: La civiltà dei Sardi dal paleolitico all'età dei nuraghi, Nuoro
3. Manca, G. 2004: Il nuraghe Losa e la civiltà nuragica, Ghilarza
4. Melis, P. 2003, Civiltà Nuragica, Sassari

Indirizzo: Abbasanta SS131 svincolo Nuoro

tel. +39 0785 54058/823 (coop), 0785 52302; 329 7260732

Orari: estate 9:00-tramonto; inverno 8:30-18:30

Prezzi: Euro 5,00 ; Euro 3,50 (gruppi) ; Euro 2,50 (scolaresche)

sito web: www.nuraghelosa.net

Gestione Coop Paleotur '95, corso Umberto, Ghilarza

Le informazioni sono state aggiornate al 2016 tuttavia prezzi e orari di apertura possono subire variazioni.

Ultimo aggiornamento 27/04/2016

Nuraghe App

Get it on Google Play

Indice

©2019 Tharros.info Mappa del sito Privacy Contatto